Corso sui rifiuti RAEE

DESCRIZIONE

Il corso fornisce le nozioni (giuridiche, tecniche, definizioni, limiti, obblighi e sanzioni) in riferimento all'obbligo del rivenditore di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche sull'informazione e sul ritiro gratuito dell'usato, nonché le procedure per la corretta iscrizione all'Albo Gestori Ambientali con modalità semplificate.


DESTINATARI

Addetti e Responsabili di rivendite di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche o dei relativi centri di manutenzione e stoccaggio.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

D.M. n. 65 del 08.03.2010, D.Lgs. n. 151/2005


DURATA

4 ore


APPROFONDIMENTI
COSA SIGNIFICA RAEE?
I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche o semplicemente rifiuti elettronici (talvolta citati anche semplicemente con l'acronimo RAEE, sono rifiuti di tipo particolare che consistono in qualunque apparecchiatura elettrica o elettronica di cui il possessore intenda disfarsi in quanto guasta, inutilizzata, o obsoleta e dunque destinata all'abbandono.
COME AVVIENE IL TRATTAMENTO DEI RAEE?
Il trattamento dei RAEE è svolto in centri adeguatamente attrezzati, autorizzati alla gestione dei rifiuti ed adeguati al "Decreto RAEE", sfruttando le migliori tecniche disponibili. Le attività di trattamento prevedono varie fasi, indicativamente:
  • Messa in sicurezza o bonifica, ovvero asportazione dei componenti pericolosi
  • Smontaggio dei sotto-assiemi e separazione preliminare dei materiali
  • Lavorazione meccanica per il recupero dei materiali.
L'attività di reimpiego delle apparecchiature dopo test di funzionamento è un'opzione prevista della normativa sui RAEE ma non esiste una normativa sulle apparecchiature reimmesse sul mercato.
RICHIEDI PREVENTIVO

Per ulteriori informazioni compila il form di richiesta di informazioni oppure Tel. 080.325.49.86