INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Sei qui: Home I corsi Sicurezza sul lavoro Prevenzione Incendi - DM 05/08/2011

Corso di aggiornamento in Prevenzione Incendi - DM 5 agosto 2011 Art. 7

aggiornamento Prevenzione Incendi DM 5 agosto 2011 Art. 7

Saranno rilasciati CFP CNI e CNAPPC

Descrizione: Corso di aggiornamento finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno. L'obbligo di aggiornamento è la novità principale introdotta dal Decreto del Ministero dell'Interno 5.8.2011 (GU 26.8.2011) in merito all'iscrizione dei professionisti negli elenchi di esperti antincendio. Il nuovo decreto stabilisce che, per restare nell'Elenco, i professionisti hanno l'obbligo di seguire, con profitto, un corso di aggiornamento di 40 ore nell'arco di cinque anni dalla data di iscrizione nell'Elenco. Per coloro che sono già nell'Elenco i 5 anni decorrono dal 27.8.2011. In caso di mancato aggiornamento, il professionista è sospeso dall'Elenco sino ad avvenuto adempimento.

 

Programma del corso
Conforme al DM 5 Agosto 2011 Art. 7:

Modulo VVF 1
- Presentazione del corso; Guida pratica alla compilazione della documentazione di prevenzione incendi: DPR 151/2011, DM 07.08.2012
- Valutazione della resistenza al fuoco con metodo analitico: DM 09.03.2007, calcolo del carico di incendio, livelli di prestazioni, processo di valutazione e progettazione nell’ambito dell’approccio ingegneristico, certificazione di resistenza al fuoco, documentazione
- Impianti fissi di estinzione incendi ad alimentazione idrica: Norma UNI 10779 – UNI 12845 – Gruppi di pressurizzazione: Criteri di scelta alimentazione, dimensionamento e realizzazione riserve idriche, tipologie di gruppi, collaudo e funzionamento, esercizio e manutenzione, documentazione – impianti e sistemi di protezione attiva antincendi di tipo avanzato: schiuma, spray ad acqua, water – mista, impianti a gas estinguente e ad anidride carbonica
- Sistemi per la rivelazione incendio: impianti di rivelazione fumi (UNI 9795), esempi di progettazione, evoluzioni normative – Sistemi per il controllo del fumo e del calore: principi di funzionamento, progettazione, collaudo ed esercizio, documentazione, inquadramento normativo
Prova finale

Modulo VVF 2 (al termine del modulo saranno rilasciati CFP CNI e CNAPPC)
- Attività alberghiere (DM 09.01.94 – 06.10.2003) e Piano straordinario di adeguamento 
- Sicurezza nei luoghi di lavoro per gli aspetti del rischio di incendio e apparato sanzionatorio (D.lgs 81/08 – DM 10.03.98 D.Lgs 759/94)
- Reazione a fuoco dei materiali – La compartimentazione ed altre misure di protezione attiva 
- Il nuovo codice di prevenzione incendi (DM 03.08.2015) 
Prova finale

Modulo VVF 3 (al termine del modulo saranno rilasciati CFP CNI e CNAPPC)
- Regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione delle strutture sanitarie pubbliche e private (DM 18.09.02 – DM 19.03.15) 
- Regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione dei centri commerciali (DM 27.07.2010)
- Sicurezza nei luoghi di lavoro per gli aspetti del rischio di incendio e apparato sanzionatorio (D.lgs 81/08 – DM 10.03.98 D.Lgs 759/94) 
- Regola tecnica di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica (DM 26.08.92) 
- Attività a rischio di incidente rilevante (D. Lgs. 105/2015) 
Prova finale

 

Durata: il corso ha una durata totale di 40 ore così suddivise:

  • Modulo VVF 1: 16 ore
  • Modulo VVF 2: 16 ore 
  • Modulo VVF 3: 8 ore 

Destinatari: Il corso è rivolto a tutti i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno.

Normativa di riferimento: DM 5 Agosto 2011

Sede di svolgimento: Via Papa Giovanni Paolo I, 10/H - Bari

 

 

Per ulteriori informazioni

posta compila il form di richiesta di informazioni

oppure telefono Tel. 080.325.49.86


ALLEGATI

scarica il pdf Scheda del corso

scarica il pdf Modulo di iscrizione

 


 

APPROFONDIMENTI

 

Quali sono i requisiti per iscriversi nell'elenco dei tecnici abilitati ad emettere specifiche certificazioni nell'ambito delle prevenzione incendi e finalizzate all'ottenimento o rinnovo del CPI (Certificato di Prevenzione Incendi)?

I requisiti sono due:
- essere iscritti ad uno degli albi professionali che ne consente l'ingresso (ingegneri, architetti, chimici, agronomi, dottori forestali, geometri, periti industriali, agrotecnici e periti agrari);
- aver frequentato e superato la prova finale di un corso di specializzazione di almeno 120 ore, che sia conforme ai contenuti ed al programma stabiliti dal Decreto.

 

E' ancora in vigore il requisito di anzianità dei due anni?

Per ottenere l'abilitazione non è più necessario attendere i due anni di iscrizione all'albo professionale di appartenenza.
L'eliminazione del requisito di anzianità dei due anni giova i giovani, che possono accedere all'abilitazione antincendio subito dopo l'iscrizione all'albo professionale e senza seguire il corso di specializzazione se, durante il percorso universitario, abbiano superato un corso d'insegnamento specifico.

 

E' ancora possibile l'iscrizione all'elenco Ministeriale, senza seguire il corso di specializzazione, per i professionisti che hanno 10 anni di iscrizione all'albo di appartenenza (o 5 anni di anzianità se accompagnata da comprovata esperienza maturata in materia)?

No, non è possibile. L'iscrizione all'elenco Ministeriale, senza seguire il corso di specializzazione, spetta solo ai professionisti che, per almeno un anno, abbiano ricoperto ruoli direttivi e di ispettorato nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco se, però, cessati dal servizio.

 

E' ancora possibile l'iscrizione all'elenco Ministeriale, senza seguire il corso di specializzazione, per i professori universitari di materie tecniche?

No, non è possibile. Valgono le stesse regole indicate precedentemente per i professionisti che hanno 10 anni di iscrizione all'albo di appartenenza.

 

Quali sono i requisiti di permanenza negli elenchi del Ministero dell’interno?

Per coloro i quali risultano già iscritti negli elenchi, vi è l'obbligo di aggiornamento: nell'arco di 5 anni sarà necessario frequentare corsi e seminari per una durata complessiva di 40 ore.

 

Quali sono le conseguenze per i professionisti che non frequentano il corso di aggiornamento?

Il professionista che non adempie all'obbligo di frequenza del corso di aggiornamento nell'arco dei 5 anni, vedrà sospesa la propria iscrizione fino all'avvenuto adempimento.

 

Da chi sono stabiliti i programmi dei corsi e dei seminari?

I programmi dei corsi sono stabiliti con provvedimento del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, sentiti i Consigli nazionali delle professioni.

 

Cosa si ottiene al termine del corso di aggiornamento?

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato che certifica l'avvenuta frequenza.

I nostri Partner

Sei qui: Home I corsi Sicurezza sul lavoro Prevenzione Incendi - DM 05/08/2011